Pollo al curry

pollo al curry.jpg Il pollo al curry è un piatto classico della cucina indiana. E come per il ragù in Emilia, esistono tante ricette quante famiglie che lo preparano! Questa che vi propongo è la più collaudata e adattata al palato italiano. Il curry invece è una miscela di spezie in polvere che varia da regione a regione ed è usato moltissimo in tutta la cucina indiana. Può contare su diversi ingredienti: cumino, senape nera, peperoncino, pepe nero, coriandolo, radice essiccata di curcuma…

I mercanti della Compagnia delle Indie portarono in Europa l’abitudine ad alimenti piccanti e speziati. La maggior parte delle famiglie non aveva le conoscenze né le capacità di miscelare le spezie necessarie, così si creò la necessità di avere spezie già miscelate in polvere o in pasta. Caratteristiche di queste miscele sono: il colore dorato (conferito dalla curcuma) e l’aroma di intensità differenti: mild (blando), hot (piccante), very hot (piccantissimo). Nella tradizione indiana queste miscele di spezie, conosciute con il termine masala, sono tostate in padella e poi pestate al momento, secondo il piatto che devono accompagnare.

In commercio si trovano diversi curry, il più pregiato è il Garam Masala (per carni e verdure), la miscela rossa Tandoori (per marinare le carni con yogurt e cucinarle nel forno Tandoor), la piccante come Madras Curry (dal nome dell’area di provenienza), e Vindaloo Curry, adatte per piatti agrodolci (per carne di maiale e pesce).

Ingredienti per 6 persone

6 petti di pollo
1 piccola cipolla bianca
1 mela renetta
olio extravergine oliva
1 foglia di alloro
2 chiodi di garofano
2 cucchiaini di curry in polvere (a seconda del gusto, più o meno speziato)
1 cucchiaio e mezzo di farina 00
1 bicchiere di vino bianco secco
1 bicchiere di brodo di carne

Come prepari il pollo al curry

Taglia il petto di pollo in grossi pezzi (circa 3 cm di lato) e fallo rosolare in una grande padella a fuoco vivace con l’alloro. Quando sarà dorato, aggiungi la cipolla tritata finemente, la mela a cubetti piccoli, i chiodi di garofano e cuoci il tutto a fuoco molto dolce finché il sugo si “restringe”. Allora sfuma con un bicchiere di vino bianco. Sciogli in poca acqua fredda, battendo con la frusta perchè non si formino grumi, la farina setacciata e la polvere di curry, e aggiungi a questa pastella a poco a poco il brodo caldo. Versa il composto nella padella in cui c’è il pollo. Fai cuocere il tutto a fiamma bassa con il coperchio fino a far ritirare il brodo della metà. Servi con il riso lessato in acqua non salata oppure del riso pilaf.

Pollo al curryultima modifica: 2011-01-27T13:16:20+01:00da magnolta
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pollo al curry

Lascia un commento