Risotto al Barolo e Castelmagno

risotto al castelmagno.pngRisotto al Barolo e Castelmagno: qui la variante del classico risotto è fatta grazie al vino rosso e non bianco, ravvivata dal gusto piccante del Castelmagno ma si può anche optare per altri formaggi dal sapore pungente – sia erborinati che non – ma sempre a pasta molle. A seconda del gusto personale.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso Vialone Nano
1,5 l di brodo di pollo (va bene anche quello fatto con il dado)
50 gr di burro
1 cipolla bionda
200 ml di barolo
sale epepe
75 gr di burro freddo a dadini
100 gr di castelmagno grattugiato

Come prepari il risotto al Barolo e Castelmagno

Fai fondere 50 gr di burro in una casseruola a fuoco dolce e poi unisci la cipolla tritata finemente. Fai appassire e poi versa il riso. Rimescolando continuamente fai tostare finché diventa traslucido e poi aggiungi il Barolo.
Quando l’alcool è evaporato (5 minuti circa) comincia a versare un paio di mestoli di brodo caldo. Cuoci al dente per 17-18 minuti a fuoco medio, rimescola ogni tanto e aggiungi ancora brodo se cedi che si asciuga troppo.
Togli dalla fiamma e lascia riposare un minuto. Procedi con la mantecatura: poni la casseruola del risotto su fuoco dolce e mescolando con il cucciaio di legno amalgama bene il riso con i 75 gr di burro freddo e il formaggio castelmagno grattugiato. Eventualmente regola di sale e dai una spolverata di pepe.
Puoi accompagnare con una salsina a parte a base di Castelmagno e Barolo: in un tegamino scalda a fuoco basso un bicchiere di vino e una cucchiaiata di formaggio grattugiato per 2 minuti. Ricavando un piccolo pozzetto sulle singole porzioni al centro del risotto, versa la salsina e servi subito.

Risotto al Barolo e Castelmagnoultima modifica: 2011-02-21T19:19:00+01:00da magnolta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento