Ratatouille

La parola ratatouille viene dal francese “touiller” a sua volta innestato sull’occitano “ratatolha”, che significa “rimestare”. Originaria di Nizza era un piatto per contadini preparato in estate con le verdure fresche di stagione e quindi non prevedeva le melanzane (irreperibili in estate). La ratatouille moderna aggiunge a questi ingredienti anche la melanzana ed è entrato a pieno titolo nella cucina famigliare francese.
Non haute cuisine quindi ma un gustoso contorno a base di verdure che si può preparare sia stufata in padella che al forno e che si trasforma in piatto unico servito con riso o focaccia.
Ovviamente io preferisco al versione veloce al forno e ve ne propongo la ricetta “soffiata” a degli amici francesi.
Sulla sua preparazione ci sono due scuole di pensiero: le verdure vanno stufate tutte insieme indistintamente, oppure “stratificate” come una specie di lasagna vegetariana:
zucchine e melanzane sono in questo caso i “dischi di pasta” alternati ad una salsa di pomodoro.
Chi ha figli si ricorderà dell’omonimo cartone Disney ndel 2007 in cui il topolino Remy prepara al feroce critico gastronomico Ego una Ratatouille così semplice e saporita che il critico se ne innamora,
perché gli ricorda quella della sua infanzia! Allora, forza con questa Ratatouille…

Ingredienti per 6 persone

2 cipolle rosse medieratatouille,ricetta ratatouile,coem preparare la ratatouille
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di olio extra-vergine d’oliva
2 melanzane
2 zucchine
2 peperoni (rossi o gialli, come preferisci)
4 pomodori ramati maturi
sale
pepe
erbe di provenza (rosmarino, timo, dragoncello e anche basilico se vuoi) che trovi già in mix secco al supermercato

Come prepari la Ratatouille

Lava e taglia in due per la lunghezza le zucchine e le melanzane, dopo aver eliminato le estremità. Poi fanne dei dadi grossi circa 1 cm di alto.  Taglia i pomodori in 8 spicchi e monda i peperoni. Pulisci dai filamenti e dividi in 4 falde tagli a metà per ricavarne delle strisce. Lava e pela le cipolle e taglia a rondelle. Le verdure sono pronte.
Qui il pigrone mescola tutte le verdure in una ciotola e le condisce con l’aglio, l’olio, il sale e pepe e 2-3 cucchiai di erbe di provenza, secondo il suo gusto.
Il perfettino invece prima stufa brevemnete cipolla e aglio in una padella con un cucchiao d’olio assieme al peperone per 5 minuti a fiamma media.
Pigrone e perfettino poi verseranno le verdure in una grande pirofila (meglio se in pyrex) e ci metteranno sopra un foglio di carta da alluminio per non far bruciare le verdure più in alto. Inforna per 40 minuti a 180° e poi abbassa a 150°, mescola bene e lascia per altri 60 minuti. Se ti piace un pò di croccante in superficie, puoi togliere il foglio in questa seconda fase di cottura. Deve risultare morbido. Se vuuoi fare ancora più veloce o ti manca proprio in frigo, puoi sostituire il pomodoro fresco con un barattolo di pelati. Il sapore non ne risentirà più di tanto…

Ricette correlate:

Verdure al forno con il miele

Taboulé alle verdure

Samosa alle verdure

Tortino di verdure miste

Ratatouilleultima modifica: 2011-09-29T18:29:00+02:00da magnolta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento